• 1Unique_Belle_epoque_hotel International au Lac Lugano_SPA3949_
  • Unique_Belle_epoque_hotel International au Lac Lugano_SPA3957_
  • Unique_Belle_epoque_hotel International au Lac Lugano_SPA3960_
  • Unique_Belle_epoque_hotel International au Lac Lugano_SPA3969_

Unique – Doppia Belle Epoque

 

Luminosa camera doppia storica, con parquet restaurato del 1906, mobilio originale in stile belle époque mediterraneo Luis XVI e vista sulla nota chiesa S. Maria degli Angioli. Letto matrimoniale con baldacchino, bagno vintage della fine degli anni 1950 con vasca/doccia e WC.

Dispone di:
– letto matrimoniale 2m x 1,60m con baldacchino e materasso Swiss Made
– tavolino da trucco per la Signora
parquet centenario restaurato
gratis WiFi Internet
– TV a schermo piatto, radio
– aria condizionata regolabile individualmente
– cassaforte
– telefono, chiamata-sveglia
– sala da bagno vintage della fine degli anni 1950 con WC, prodotti di cortesia e asciugacapelli

Bestpreisgarantie
Massimo un letto supplementare e una culla sono disponibili in questa tipologia di camera.

gratis piscina in giardino
gratis Internet-corner al lobby-bar
gratis stireria (self-service)
– ricevimento occupato 24 ore e servizio bevande calde e fredde
– check-in dalle ore 15:00

Disponibile su richiesta: 
gratis accappatoio, spazzolino da denti, rasoio, set cucito e spugnetta lucida scarpe
gratis set per la preparazione di tè e caffè

Alla partenza:
– check-out entro le 12:00 (mezzogiorno)
gratis deposito bagagli
gratis parcheggio nel pomeriggio fino alla partenza

 

Qualche cenno storico relativo a questa speciale camera:

 

La Belle Epoque è sinonimo di lusso, innovazioni tecniche, come l’acqua corrente e l’elettricità, e viaggi. La Svizzera è la culla del turismo e gli anni intorno al 1900 furono caratterizzati da numerosi progetti di costruzione alberghiera, nonché di ristrutturazioni interne degli hotel. Ogni regione del Paese s’ispirò a un arredamento che rispondeva alle esigenze degli ospiti. A nord delle Alpi andava di moda lo stile francese o viennese, al sud gli hotel cercavano a volte ispirazione nel rococò italiano. La camera Belle Epoque dell’Hotel International au Lac riflette, così, nel proprio arredamento mediterraneo l’opulenza tipica dei viaggiatori dell’epoca, composti principalmente da famiglie borghesi e nobili.

La camera «Belle Epoque» era la camera da letto utilizzata dall’albergatrice Alice Schmid, figlia di Anton Disler, fondatore dell’Hotel International au Lac inaugurato nel 1906, e sposa di Otto Schmid, il nonno degli attuali albergatori (quarta generazione). Dopo varie generazioni Roberto Schmid ha deciso nel 2016 di restaurare e di rendere accessibile questa camera e il suo mobilio originale ai clienti dell’Hotel. Ispirandosi ai modelli decorativi degli hotel italiani, la camera riflette lo stile Luigi XVI con legno cérusé (ossia trattato con cera bianca), impagliatura, letto a baldacchino e marmo.

Anche il bagno rappresenta un elemento vintage. Durante la Belle Epoque i vasi da notte e le brocche di acqua fredda vennero sostituiti da bagni privati, che si sono evoluti con i progressi tecnici e le mode. Il restauro di questo bagno con il mosaico risale agli anni ’60, quando la famiglia Schmid decise di modernizzare alcuni ambienti dell’Hotel oggi centenario.

L’intarsio con le iniziali «RS» che si trova all’entrata della camera fu scoperto in occasione dei lavori di ristrutturazione del 1969/70 sotto il parquet della camera n. 6. Si ritiene che risalga a un periodo precedente al 1905, anno in cui è avvenuta la trasformazione in hotel dell’edificio a tre piani, sede all’epoca del seminario ecclesiastico.

I libri presenti nel comodino appartenevano ad Alice Schmid-Disler e Otto Schmid, come confermano le loro iniziali e la data. Sul comò si trova una fotografia originale della camera scattata dal fotografo Herbert Rüedi Lugano nel 1931.